Modello 12

Questo modello risale al periodo del dopoguerra e fu costruito, esclusivamente in Italia, dalla “THE AUTO-SCALE SLICING-MACHINE Milano”, la società che in quel periodo curava l’importazione, la distribuzione e l’assemblaggio delle affettatrici BERKEL. Venne presentato come modello economico, prima rapportato alla prestigiosa 8 e dopo alla 21 e fu costruito con delle rimanenze di magazzino del modello 7, aggiornato e perfezionato in alcuni particolari.

La macchina, con scorrimento del carrello sul perno, ha il movimento azionato a volano di tipo chiuso con le decalcomanie, il carrello superiore porta la vite senza fine, coperta da carter e con sistema a cricchetto, per azionarla contro “l’orologio” di regolazione dello spessore; quest’ultimo di nuova fabbricazione, con manopola in plastica. Modifica importante è il piano del carrello superiore dove, diversamente dal modello 7, viene applicato un gancio/sgancio di sicurezza.

Il morsettone è del tipo a braccio “aperto”, fissato posteriormente con due colonnette e aperto nella parte anteriore, con accesso libero per i prodotti di grandi dimensioni.

L’affilatoio è coperto da una “cuffia” sopra e da una mascherina frontale.

La lama, 370 mm di diametro, è montata sulla spalla a forma di arco con il piano di appoggio in vetro opalina bianco di grande spessore.