Modello 31-32-33

Costruito nel periodo tra il 1953 e il 1980, negli stabilimenti inglesi della “Berkel’s & Parnals” è stato, come per la 115, l’ultimo modello di affettatrice a volano che ha costruito Berkel, molto simile al modello 115 della normale produzione europea, anche questa Berkel dedicata al bacon.

A prima vista non ha niente a che vedere con le sue antenate: la carcassa della macchina ha una forma arrotondata al passo con le mode dei tempi, tutti i movimenti meccanici sono coperti da carter, come le bielle all’interno della carcassa stessa.

Il carrello superiore, quasi completamente in acciaio inox nella parte di contatto con il prodotto da tagliare, scorre guidato da un perno di grandi dimensioni, ha la vite di avanzamento al di sotto del carrello azionata da un regolatore fetta a sul lato sinistro, una vera e propria novità in materiale plastico bianco. Qui c’è la possibilità di dare 14 diversi spessori di regolazione.

Il morsettone superiore è di tipo a “braccio chiuso” con le due colonnette poste nel lato lama, una di fronte all’altra. Il tutto azionato dal volano pieno.

La spalla anch’essa arrotondata e ridimensionata accoglie al proprio interno l’affilatoio che per la prima volta non rimane a vista durante il funzionamento della macchina.

La lama ha un diametro di 370 mm. Per le sue qualità meccaniche è sicuramente una delle affettatrici più precise e funzionali che ha fatto Berkel.