Modello 7

Costruito tra il 1925 e il 1928, questo modello è una versione leggermente modificata del modello “5”, montato anche in Italia prima negli stabilimenti della BREVETTI VAN BERKEL ITALIA a Chiavenna, poi in via Filippino Lippi a Milano.

La macchina, con scorrimento del carrello sul perno, ha il movimento azionato a volano di tipo chiuso e il carrello superiore porta la vite senza fine con il sistema a cricchetto per azionarla contro “l’orologio” di regolazione dello spessore.

La modifica importante è nel piano del carrello superiore che viene alzato al di sopra del volano. Nei modelli precedenti era più basso e con un prodotto sporgente toccava durante il funzionamento.

Il morsettone per il fissaggio del prodotto su due colonnette (anteriore e posteriore) è a scorrimento rapido.

E’ in questo modello che la Berkel presenta il braccio “aperto”, fissato posteriormente con due colonnette, aperto nella parte anteriore e con accesso libero per i prodotti di grandi dimensioni.

L’affilatoio è quello classico, coperto con una “cuffia” sopra e una mascherina frontale.

La lama, 370 mm di diametro, è montata sulla spalla a forma di arco con il piano di appoggio in vetro opalina bianco di grande spessore.